Lettera aperta a Marcelo Ebrard ed al governo della Cittá del Messico

CONTRIBUITE A FERMARE LA TORTURA E LA DETENZIONE ILLEGALE DI ATTIVISTI DEI DIRITTI UMANI DA PARTE DEL GOVERNO DI CITTA DEL MESSICO

Al signor Marcelo Ebrard, sindaco di Cittá del Messico, e all’opinione pubblica:

I SOTTOSCRIVENTI DI QUESTA LETTERA CHIEDONO L’IMMEDIATA DESTITUZIONE DI ALICIA AZZOLINI BINCAZ, ufficiale della Procura Generale di Giustizia del Distretto Federale, per i seguenti motivi:

  • Per proteggere e favoreggiare dei pedofili e stupratori di bambine, approfittandosi del posto presso la Procura Generale di Giustizia del Distretto Federale (PGJDF)
  • Per orchestrare una violenta campagna di atti giudiziari contro le ONG (Organizzazione Non Governamentale) che difendono i diritti umani delle donne. Tale è il caso di Reintegración Social, A.C., che il venerdì 7 di novembre 2008 è stata oggetto di una “perquisizione” illegale comandata dalla signora Azzolini accompagnata da quaranta presunti agenti di polizia con i volti coperti e fucili d'assalto automatico. È di pubblico dominio che a l’interno delle nostre strutture ci sono delle bambine traumatizzate. Che cosa cerca di fare l’irresponsabile ufficiale? Seminare il pánico tra gli adolescenti e le bimbe per causare un'altra tragedia come quella della discoteca "News Divine"?
  • Per simulazione di atti giuridici. Il 30 di ottobre, Alicia Azzolini è apparsa alla nostra sede con "policias judiciales" visibilmente armati. Ha mentito, dicendo avere un “mandato di perquisizione", (come viene registrato nel video). Quel giorno ha tentato di entrare illegalmente nella nostra sede, abusando di potere e minacciando il personale. Potete guardare il video su www.youtube.com/watch?v=2CONkH2sz8w&feature=related
  • Chiediamo l'immediata rimozione di Alicia Azzolini per la detenzione illegale e la tortura contro attivisti dei diritti umani. Tale è stato il caso della nostra volontaria, Vanessa Barroso, illegalmente detenuta e torturata per più di 48 ore in una cella della PGJDF, come ufficialmente dichiarato dall giudice del Tribunale penale numero 64 nell’ordine di rilascio del 8 novembre 2008.
  • Per utilizzare un ente pubblico come la PGJDF per promuovere una campagna per screditare una ONG legalmente costituita da 14 anni, che fornisce alloggio temporaneo e tutela giuridica ai minori emarginati.
  • Alicia Azzolini Bincaz vuole forzare una minorenne di nome Ilse Michel di ritornare nella stessa casa dove è stata violentata dal suo proprio padre, suo zio e suo nonno. Sospettosamente, in 4 lunghi anni l’ufficiale Azzolini non ha mai meso questi pedofili in carcere. Anche se l’associazione ha la custodia temporanea della bimba, Ilse Michel è sfuggita quando sono arrivati gli agenti di polizia, perché ha avuto paura di tornare a vivere con i suoi stupratori.
  • Inoltre, chiediamo un’indagine sulla legittimitá degli atti di Alicia Azzolini, perche la sua nominazione è stata presumibilmente illegale a causa di essere nata all’estero.

Rendiamo Alicia Bincaz Azzolini e la PGJDF responsabili di eventuali azioni di rappresaglia, aggressione, rapimento, detenzione illegale e tortura nei confronti del personale e dei volontari della nostra istituzione per denunciare pubblicamente queste azioni.

Reintegración Social A.C.

Per ulteriori informazioni e video su questo caso, la invitiamo a visitare www.aliciaazzolini.com


¿Tienes información sobre este caso u otras violaciones de los derechos humanos por la Fiscal Alicia Beatriz Azzolini Bincaz?

Contáctanos